Corporate Governance

SWS ha adottato il codice di comportamento in materia di governo societario del Gruppo Sofinter. La struttura di corporate governance, e cioè l’insieme delle norme e dei comportamenti atti ad assicurare il funzionamento efficiente e trasparente degli organi di governo e dei sistemi di controllo, è stata quindi configurata in osservanza ed in linea con le raccomandazioni contenute nel codice etico, ed è stata adeguata ai successivi emendamenti.

Le regole di governo sono state incorporate nello statuto per assicurarne  la massima trasparenza.

La reputazione è un valore di importanza fondamentale per il Gruppo. A tal fine è necessario che nell’amministrazione siano osservati, nell’interesse dei Soci, dei Dipendenti, dei Collaboratori non subordinati e di tutti coloro che entrano in relazioni d’affari e/o in contatto con il Gruppo, i principi di corporate governance più idonei a garantire la migliore realizzazione delle attività del Gruppo nel rispetto delle regole di buon governo societario e delle disposizioni del Codice Etico.

Il Gruppo si impegna ad osservare i più elevati standard di adeguamento alle normative ed ai principi di autoregolamentazione previsti dalle Autorità responsabili dei mercati regolamentati sui quali i titoli delle società del Gruppo dovessero essere quotati.

Registrazioni contabili

Ogni operazione o transazione deve essere correttamente registrata nel sistema di contabilità aziendale secondo i criteri indicati dalla legge e dai principi contabili applicabili, nonché autorizzata, verificabile, legittima, coerente e congrua.

A tal fine le società del Gruppo adottano i principi contabili rispondenti ai requisiti di verità, completezza e trasparenza del dato registrato; per ogni operazione deve essere possibile la verifica del processo di decisione, autorizzazione e svolgimento e deve essere conservata agli atti del Gruppo un’adeguata e completa documentazione a supporto dell’attività svolta.

Ciascun Dipendente è, pertanto, tenuto a collaborare – per quanto di propria competenza – affinché qualsiasi fatto relativo alla gestione del Gruppo sia correttamente e tempestivamente comunicato alle funzioni competenti e registrato nella contabilità.

Controlli interni

Per “controlli interni” si intendono tutti gli strumenti necessari o utili a indirizzare, gestire, verificare e perseguire le attività delle imprese delle società del Gruppo con il fine di assicurare il rispetto delle leggi e delle procedure aziendali, al fine di proteggere i beni aziendali, gestire efficacemente le attività sociali e fornire con chiarezza informazioni sulla situazione patrimoniale, economica e finanziaria del Gruppo veritiere e corrette.

E’ compito del Gruppo diffondere, a tutti i livelli, una cultura interna caratterizzata dalla consapevolezza dell’esistenza dei controlli ed orientata all’esercizio del controllo stesso.

Nell’ambito delle loro funzioni e competenze, i Dirigenti del Gruppo saranno tenuti a partecipare alla realizzazione e all’attuazione di un sistema di controllo aziendale efficace e a renderne partecipi i loro sottoposti.

I Dipendenti del Gruppo saranno, pertanto, tenuti, per quanto di loro competenza:

–    alla definizione e al corretto funzionamento del sistema di controllo;
–    a custodire responsabilmente i beni aziendali, siano essi materiali o immateriali, strumentali all’attività svolta e a non farne un uso improprio.

L’Auditing Interno e le Società di Revisione incaricate hanno libero accesso ai dati, alla documentazione e a qualsiasi informazione utile allo svolgimento delle attività di controllo interno e revisione.